0

Squadra UNDER della Vittorini alla Rassegna Nazionale Baskin

Cari Amici del Baskin,
ci si avvicina a grandi passi al più grande evento dell’anno per il Baskin
siciliano, la Rassegna Nazionale che si terrà ad Avola, Noto e Rosolini
dal 10
al 14 Ottobre.
A breve vi faremo sapere tutti i dettagli del programma per permettervi di
esserci vicini e partecipare ai numerosi eventi.
La grande novità è che avremo una squadra Under dell’Istituto Comprensivo
“Vittorini” di Avola che parteciperà alla Rassegna Nazionale. Le partite a
cui loro parteciperanno si svolgeranno tra Avola e Rosolini, quindi
invitiamo i genitori, gli amici e i parenti ed i simpatizzanti tutti a
partecipare ai match per sostenere i nostri piccoli “grandi” campioni in
questa nuova avventura.
Questa esperienza è nata nel Gennaio 2012 grazie ad un Protocollo d’Intesa
siglato tra il 1° Istituto Comprensivo E. Vittorini di Avola e il Comitato
Territoriale UISP di Noto. Questa sperimentazione ha coinvolto 30 ragazzi
della Scuola Secondaria dell’Istituto grazie alla sinergie messe in atto
tra il Dirigente Scolastico, la Prof. Gertrude Basile e i Tecnici Baskin
UISP Vincenzo Spadaro, Antonino Donzella ed Aldo Alonge.
Dopo gli allenamenti sperimentali dello scorso Anno Scolastico 2011/12,
quest’anno la squadra *”è matura, aggressiva al punto giusto, ha appreso le
regole del gioco e lo pratica con naturalezza, segnale tecnico – tattico
che la sperimentazione del “Baskin a Scuola”  funziona efficacemente per
tutti i partecipanti coinvolti. La partecipazione al Torneo Under della
Squadra “Vittorini” di Avola, al fianco delle più esperienti squadre di
Aosta e Rho, gratifica gli sforzi e i sacrifici dei ragazzi coinvolti,
della professoressa Basile, disponibile ed abile mediatrice tra UISP ed
Istituzione scolastica e dei tecnici UISP”* – dichiara Coach V. Spadaro.

Ed ora tutti pronti per sostenere i ragazzi della “Vittorini”.

Ufficio Stampa
Baskin Sicilia

0

A Sesto Cremonese domenica 23 settembre primo triangolare di baskin

Organizzato dal Comune di Sesto e dalla Pro Loco si è svolto domenica 23 settembre il

primo triangolare di baskin al campetto delle Scuole Elementari. Alla presenza del Sindaco,

che ha già dato appuntamento al prossimo anno, dell’Assessore Mussini e del Consigliere

Sara Lanzoni -organizzatrice dell’evento assieme a Chicca Pisani di Cremona –

si sono affrontate tre squadre miste di Cremona composte anche dai ragazzi

delle scuole medie di Sesto che ben si son distinti e che riprenderanno, ad Ottobre,

l’attività di baskin nella propria scuola. Al termine dell’incontro merenda-cena per i partecipanti al torneo.

Per la cronaca ha vinto la squadra verde, seconda classificata la squadra rossa, terza la squadra gialla.

Nuovi ottimi ingressi, per le squadre cremonesi, delle gemelle Bertoletti, di Francesca Conti e di Nicolò Antoniazzi.

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

0

Amicigiò al Camp Nazionale Baskin con atleti, allenatori, formatori e volontari

La seconda edizione del Camp Nazionale di Baskin – la disciplina sportiva derivata dal basket, che può essere giocata in modo assolutamente paritario da diversamente abili e normodotati di qualsiasi età – si è svolta a Pampeago in Alto Adige dal 26 al 2 settembre ed ha coinvolto una cinquantina di persone tra atleti provenienti dalla zona Lago Maggiore, Cremona, Legnano e Rho; allenatori e formatorin in attività fisiche adattate e inclusive, psicologi, baby-xitter di Arona (assistenti per ragazzi diversamente abili), genitori e volontari dell’Associazione Amicigiò.
Durante la settimana le attività sono state tantissime come allenamenti presso la palestra delle scuole medie messa a disposizione dal Comune di Cavalese, la presentazione del Baskin presso il comune con la presenza delle autorità, incontri con la Polizia di Stato e l’educazione stradale e con la Protezione Civile a scuola di montagna per sperimentare le ttività svolte in un ambiente montano con i meravigliosi cani addestrati al soccorso alpino, incontro con il gruppo delle famiglie che partecipavano alla settimana xfragile a Trodena per far conoscere questo sport regalando a tutti i ragazzi un pallone da basket a ricordo della bellissima giornata.
Non sono mancate le gite al Passo Lavazè e Pietralba, Alpe di Pampeago e Nordic Walking ritorno in seggiovia, Parco Acrobatico nei boschi delle Dolomini, Polentada in malga con viaggio in funivia e per concludere in bellezza cene e feste speciali dedicate ad Amicigiò. Una settimana entusiasmante, un’esperienza ricca di insegnamenti per tutti, la dimostrazione che il baskin è uns cuola di vita. “Crediamo nello sport nel Baskin come terreno sul quale creare un nuovo modo di vivere assieme, di costruire rapporti – scrivono dall’Associazione Amicigiò – Costruire un contesto accogliente, in cui la condivisione dei valori esige lo sforzo di tutti, contribuendo a dare origine ad una cultura dell’inclusione della corresponsabilità di tutti verso tutti, dell’interesse individuale in sinergia con quello degli altri,  dando via a relazioni significative, aiutando le persone ad aiutarsi. Lo sport è fonte di valore importanti come lo spirito di gruppo, la solidarietà, la tolleranza e la correttezza. Crediamo che i nostri ragazzi abbiano anche necessità di esperienze di socialità, del poter fare fatica, vedendo che la fatica non è solo la loro ma anche quella degli altri e godere poi della soddisfazione con un famigliare o con gli amici. Lo sport migliora la salute, ha una dimensione educativa e svolge un ruolo sociale, culturale e ricreativo”.
Il progetto Camp Nazionale Amicigiò è stato realizzato grazie ai contributi della Fondazione Comunità Novarese onlus, Fondazione De Agostini, Provincia di Novara, Comune di Arona, Amici della pallacanestro di Castelletto Ticino, l’Associazione di Promozione Sociale Amicigiò di Arona e l’Associazione di Volontariato Onlus Amicigiò Insieme di Castelletto Ticino. Il 1 ottobre inizieranno gli allenamenti di Baskin: chi volesse diventare atleta delle squadre Baskin Lago Maggiore può contattare Gabriella Bortolotto scrivendo ad amicigio@alice.it oppure al numero 327 0948304 entro il 30 settembre.

Questa presentazione richiede JavaScript.

0

Successo la cena di beneficenza ad Avola

Erano più di cento, venerdì sera, a partecipare alla cena di beneficenza organizzata a sostegno del baskin, sport in cui diversamente abili e normodotati giocano a basket. L’iniziativa, che si è svolta all’Eremo “Madonna delle Grazie” di Avola Antica, è stata promossa dalle associazioni SuperAbili, presieduta da Giuseppe Cataudella, Uisp, coordinata da Giuseppe Battaglia, con il sostegno di Banca Etica e del Csve (Centro servizi volontariato etneo). La serata è stata scandita da momenti musicali, in cui si sono esibiti Carlo Muratori, Christian Bianca, Matteo Blundo, Sofia Suma, Danilo Pistone, Maria Teresa Arturia, Salvatore Vaccarella e Salvo Guastella. Presenti anche il prefetto di Siracusa, Renato Franceschelli; il dirigente del commissariato di Avola, Marcello Castello; il tenente della guardia di finanza di Noto, Diana Campanella, e il sindaco, Luca Cannata. Soddisfatti gli organizzatori che hanno ringraziato i numerosi benefattori.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Cenzina Salemi

0

Vuoi diventare allenatore o arbitro di baskin? Corso a Rho il 22-23 settembre 2012

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il corso prevede tre fasi:

FASE A:          22 e 23 settembre a Rho: Formazione iniziale intensiva

FASE B:         entro fine marzo 2013:      Tirocinio di due incontri in situazione reale (si dovranno programmare almeno 2 sedute di allenamento, o 2 partite per gli arbitri) nel proprio contesto locale in collaborazione e sotto la supervisione di un tecnico ufficiale di Baskin  (allenatore o arbitro)

FASE C :       entro giugno 2013:               Valutazione finale : il candidato allenatore verrà osservato nel proprio contesto nella conduzione di un allenamento e il candidato arbitro in una partita sempre sotto la supervisione di un tecnico ufficiale di baskin.
Scarica il programma e la scheda di iscrizione.Volantino CORSO per TECNICI di BASKIN rho
3

Chatillon e Saint-Vincent hanno ospitato il terzo trofeo di baskin

Chatillon e Saint-Vincent hanno ospitato dal 7 al 9 settembre scorsi la terza edizione del trofeo Valle d’Aosta di Baskin, una disciplina sportiva che, prendendo le mosse dal basket, consente a giovani “senza” e ai giovani “con disabilità” di giocare insieme nella stessa squadra.

All’evento, patrocinato dai Comuni di Châtillon e di Saint-Vincent, dall’Azienda USL della Valle d’Aosta che ha inoltre fornito gratuitamente il servizio di assistenza manifestazioni e organizzato in collaborazione con lo CSEN VDA e la Bocciofila di Saint-Vincent, hanno partecipato le principali realtà del Baskin attive in Italia.

Si tratta delle compagini provenienti da Aosta, Bra, Dormelletto, Rho, Cremona, Ferrara, Pesaro e Fano, presenti con cinque squadre delle scuole superiori e quattro delle medie per un totale di duecento ragazzi. In particolare il torneo delle superiori ha visto l’affermazione di Cremona seguita da Sant’Ippolito, Aosta, Urbania e Pesaro.

L’ottimo terzo posto della rappresentativa valdostana è frutto di un lavoro di diversi anni, nell’ambito di un’iniziativa sostenuta dall’Ufficio Supporto Autonomia Scolastica della Sovrintendenza agli studi, dall’Istituzione Scolastica St. Roch, dall’associazione Aspert e dalle società sportive Ecole du Sport CSEN e Mont Emilius UISP. Il trofeo delle medie ha visto invece l’affermazione di Padalino Fano seguita da Urbania, Aosta e Bra.

All’interno dell’evento, si è svolto il raduno nazionale del Comitato Nazionale Baskin, l’organismo che presiede l’attività del Baskin e rappresenta il preludio alla nascita di una federazione sportina nazionale, ora che i praticanti in Italia superano quota mille. Durante l’incontro, in particolare, si sono decide le modalità d’attuazione del primo campionato italiano, che si svolgerà a giugno del prossimo anno a Cremona, la città dove è nato il Baskin, e a cui parteciperanno le sei società sportive che usciranno vincenti dai rispettivi raggruppamenti dei comitati territoriali.

I nostri ragazzi aspettano ora con trepidazione il prossimo appuntamento di ottobre, la trasferta di Noto, in Sicilia– ha spiegato Andrea Borney, presidente dell’Aspert – mentre in autunno riprenderà inoltre la consueta attività sportiva nelle scuole da questo anno affiancata a quella nelle società sportive Mont Emilius ed Ecole du sport, a testimonianza della crescita di questa disciplina sportiva in Valle d’Aosta“.

Questa presentazione richiede JavaScript.